In questi giorni sentiamo parlare sempre maggiormente: Si riapre, ma piano piano. Si riapre dopo il 4 Maggio, si però scaglionato. Si riapre solo se in sicurezza, Si riapre per tornare alla normalità e tante altre frasi. La domanda è Partite Iva! Quale futuro?

 

Si riapre? Quando?

Il vero problema non è riaprire. Il problema è acquisire la consapevolezza che questo mondo, questo Paese non sarà più come prima. Questa Pandemia accelera il cambiamento, già innescato è prossimo. L’inserimento delle nuove tecnologie, pronte alla commercializzazione stravolgeranno lo status quo.

Le tecnologie del 21° secolo porteranno un cambiamento nel tessuto sociale del mondo, oggi basato su modello/format del 19° secolo. I primi Paesi colpiti dal cambiamento, saranno quelli, con un sistema socioculturale complesso, in primis l’Occidente e i Paesi in via di sviluppo.

Un esempio di Tecnologia?

La tecnologia della guida autonoma e automatica. Pensate questa tecnologia applicata sui mezzi di trasporto/autoveicoli. Le autovetture saranno in grado di trasportarti alla destinazione in autonomia, pianificando la destinazione con un semplice comando vocale. Oggi questa esigenza la puoi soddisfare eseguendo,  direttamente la guida della tua auto oppure noleggiando un’autovetture. Alternativa? Utilizzare un Taxi o un Ncc. Domani tutto ciò, sarà sostituito da mezzi di trasporto autonomi probabilmente alimentati elettricamente. Una flotta di mezzi gestiti dall’ intelligenza artificiale ( un computer quantico) che organizzerà e collocherà tutti mezzi, in funzione dei movimenti che Noi effettueremo (geo localizzandoci) attraverso i futuri strumenti di comunicazione, che oggi vengono chiamati smartphone, domani vedremo. Finito qua? E no cari miei, la stessa applicazione potrebbe essere adottata per il trasporto delle merci attraverso gomma. Enormi mezzi che trasportano  merci, 24 su 24 che devono solo rifornirsi d’energia. probabilmente anche qui un’intelligenza artificiale gestirà il tutto. Direte impossibile! Pensate la maggior parte della logistica è già programmata per questo, utilizza programmi per pianificare le spedizioni in autonomia. Questo porterà alla sparizione di centinaia di vecchi lavori, quindi tantissime Partite Iva, quale futuro avranno, tantissimi posti di lavoro in meno.

Quale Futuro per le Partite Iva.

Il futuro, lo decidiamo Noi, quello che oggi pianificheremo diventerà il nostro futuro. Il cambiamento deve essere in primis sociale. Iniziando dalla scuola stessa che dovrà essere riformata, in grado di preparare cittadini per il futuro e svolgere in pieno il ruolo per cui e stata creata. Trasferire il sapere e le regole della società ai futuri cittadini. Oggi con il contagio da Coronavirus abbiamo utilizzato la tecnologia disponibile. L’insegnamento può essere programmato e garantito utilizzando moderne tecnologie digitali e di comunicazione. L’evento del 5G sconvolgerà il futuro della comunicazione e dell’interconnessione. La tecnologia non è nemica del lavoro. Si dovrà pensare un Format completamente diverso di quello finora utilizzato.

La riflessione

La riflessione deve essere fatta subito, per pianificare  il futuro. Noi Partite Iva dobbiamo iniziare quel cambiamento prima del suo arrivo. Se ci nascondiamo, se non vogliamo vedere il futuro, per noi non ci sarà nessun futuro. Un esempio d’azione? Oggi nel commercio al dettaglio (negozi e servizi, spesso sento sentire i negozianti del Centro Città inveire contro i grandi centri commerciali. Sapete quale la marcia in più del Centro Commerciale? La coesione, la condivisione e l’unione nell’organizzare il Marketing e la Comunicazione essere un unico corpo con tutte le unicità al suo interno . Questa è la vera differenza.

Il Team di Conflombardia resta a vostra disposizione per illustrare il progetto “”Centro Commerciale km0 nel tuo Comune””. Scrivi segreteria@conflombardia.com

 

Lascia un commento