Nascondono il disastro economico. Oggi la maggior parte dei Media della comunicazione accentrano la loro proposta di comunicazione nelle notizie Covid 19, Vedi inizio scuola e vari bollettini di contagio nazionali e  per dar man forte quelli internazionali con una serie di numeri interpretabili.

Il disastro economico.

Conflombardia e Confimpresa. Il Sindacato delle Partite Iva vuole accentrare l’ attenzione sul disastro economico in atto nel nostro paese. La Regione Lombardia con circa 1 milione di Partite Iva è  la più colpita dalla situazione  dovuta certamente anche dal Covid 19. Non nascondiamoci dietro questa scusa. La situazione era già drammatica il Covid ha accelerato e evidenziato il problema. Quali sono le possibili soluzioni? Primo prendere atto della situazione complessa. Qua pubblichiamo il comunicato stampa dell’ Istat.

Fonte Istat. Comunicato Stampa. Conti Economici Trimestrali

Nel secondo trimestre del 2020 il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2015, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito del 12,8% rispetto al trimestre precedente e del 17,7% nei confronti del secondo trimestre del 2019. La stima preliminare della variazione congiunturale del Pil diffusa il 31 luglio 2020 era stata del -12,4% mentre quella tendenziale del -17,3%. Il secondo trimestre del 2020 ha avuto una giornata lavorativa in meno sia rispetto al trimestre precedente sia nei confronti del secondo trimestre del 2019.

La variazione acquisita per il 2020 è pari a -14,7%.

Rispetto al trimestre precedente, tutti i principali aggregati della domanda interna sono in diminuzione, con cali dell’8,7% per i consumi finali nazionali e del 14,9% per gli investimenti fissi lordi. Le importazioni e le esportazioni sono diminuite, rispettivamente, del 20,5% e del 26,4%. La domanda nazionale al netto delle scorte ha contribuito per -9,5 punti percentuali alla contrazione del Pil, con -6,7 punti dei consumi delle famiglie e delle Istituzioni Sociali Private Isp, -2,6 punti degli investimenti fissi lordi e -0,2 punti della spesa delle Amministrazioni Pubbliche (AP). Anche la variazione delle scorte e la domanda estera netta hanno contribuito negativamente alla variazione del Pil, rispettivamente per -0,9 e -2,4 punti percentuali. Si registrano andamenti congiunturali negativi per il valore aggiunto in tutti i principali comparti produttivi, con agricoltura, industria e servizi diminuiti, rispettivamente, del 3,7%, del 20,2% e dell’11%. Qua trovate il dossier completo dell’Istat. Dossier Istat II trimeste 2020

Azione sul territorio

Conflombardia il Sindacato delle Partite Iva e dei loro Collaboratori chiede al Governo un intervento serio programmato  e pianificato per tutti i settori. L’economia d’un paese non può essere basato su sensazioni o fantasie. Il vero tessuto sono le Partite Iva in tutte le loro forme individuali o società Micro Piccole e Medie, certo anche la Grande Industria. La semplificazione parte nel rendere semplice il sistema, non creare sempre maggior complessità per nascondere i veri problemi. La mancanza di certezza.