Bando Anguissola Programma Rinascimento Comune di Bergamo Contributi per studi professionali e consulenti. Questo articolo avrà due parti. Parte 1 e Parte 2.

Finanziamento per il consolidamento e l’innovazione degli studi associati, professionali, società di professionisti, professionisti, lavoratori autonomi a Partite Iva  e consulenti.

Chi sono i beneficiari dell’agevolazione?

Sono beneficiari della misura  i liberi professionisti, i lavoratori autonomi con Partita Iva, gli studi professionali, gli studi associati, le società di professionisti, le società tra avvocati e le cooperative di servizio aventi sede nella città di Bergamo.

Il bando è aperto anche a persone fisiche che intendono costituire una Partite Iva ed avviare un’attività in forma singola o associata.

Per la partecipazione i soggetti proponenti devono soddisfare i seguenti requisiti.

  • Avere sede legale o domicilio fiscale della propria attività nella città di Bergamo o, in alternativa, avere residenza nella città di Bergamo, nel caso di persone fisiche;
  • Non essere impresa ovvero non avere registrato la propria Patite Iva presso una Camera di Commercio;
  • Non avere presentato istanza di partecipazione per i Bandi Michelangelo e o Raffaello

E in base alle tipologie seguenti devono soddisfare i requisiti che li riguardano.

  • Soggetti Iscritti agli Ordini Professionali o iscritti ai Collegi Professionali
  • Essere regolarmente iscritto all’albo o al collegio professionale di appartenenza presso la città di Bergamo.
  • Soggetti che svolgono la rispettiva attività professionale senza bisogno di essere iscritti ad un ordine o ad un collegio professionale
  • Svolgere la propria attività professionale con una Partite Iva;
  • Non essere iscritti ad una Camera di Commercio;
  • nel caso di persone fisiche che avviano una nuova attività, impegnarsi ad attivare una Partita Iva entro 1 mese dalla presentazione di domanda di partecipazione al presente bando e di mantenerla attiva e non iscritta ad una Camera di Commercio fino al 31 dicembre 2021.

Quali sono le agevolazioni previste?

Gli importi concessi a fondo perduto e o a finanziamento di impatto sono variabili in relazione alla composizione del soggetto proponente e del reddito prodotto.

Per il calcolo del reddito si considera il Reddito Imponibile per il periodo d’imposta 2019 rigo Rn4, LmM8 o Lm36 a seconda del regime applicabile.

Per i singoli professionisti si considera il reddito imponibile nel periodo d’imposta 2019

Per i soggetti associati si considera la somma del reddito dei singoli associati nel periodo d’imposta 2019

1) Reddito fino a € 30.000 Euro

Per i soggetti di nuova costituzione che non hanno prodotto reddito nel periodo d’imposta nel 2019 si applicano le condizioni di cui alla presente fascia d’aiuto

Singolo.
  • Fondo perduto. Fino a max 5.000 Euro e Fino a max il 40% del fabbisogno finanziario
  • Finanziamento di impatto. Da Min 3.000 Euro a Max 10.000 Euro.

La richiesta del finanziamento di impatto è facoltativa. La quota non coperta da finanziamento d’impatto potrà essere coperta con risorse proprie

Associato
  • Fondo perduto per associato. Fino a max 5.000 Euro e Fino a max il 40% del fabbisogno finanziario
  • Finanziamento di impatto per associato. Da Min 3.000 Euro a Max 10.000 Euro

La richiesta del finanziamento di impatto è facoltativa. La quota non coperta da finanziamento d’impatto potrà essere coperta con risorse proprie

2) Reddito da € 30.001 a € 75.000

Singolo
  • Fondo perduto. Fino a max 5.000 Euro e Fino a max il 20% del fabbisogno finanziario
  • Finanziamento di impatto. Da Min 3.000 Euro a Max 20.000 Euro

La richiesta del finanziamento di impatto è obbligatoria

Associato
  • Fondo perduto per associato. Fino a max 5.000 Euro e Fino a max il 20% del fabbisogno finanziario
  • Finanziamento di impatto per associato. Da Min 3.000 Euro a Max 20.000 Euro

La richiesta del finanziamento di impatto è obbligatoria

3) Reddito oltre € 75.000

  • Finanziamento di impatto. Da Min 3.000 Euro a Max 50.000 Euro
  • Finanziamento di impatto. Da Min 3.000 Euro a Max 50.000 Euro per associato

Qual’è la scadenza prevista per la presentazione delle domande di contributo?

Domande presentabili fino al 31 dicembre 2020.

Per contattare Conflombardia e il suo Team. segreteria@conflombardia.com