A questo proposito la serie d’articoli continua con il Quinto articolo e ultimo della serie Cartelle esattoriali. Questi articoli hanno il solo scopo di poter illustrare e rendere edotto il contribuente sulle numerose possibilità che ad oggi esistono e che il più delle volte vengono ignorate.

Mancata indicazione del responsabile del procedimento

Mancata indicazione del responsabile del procedimento. La Corte di Cassazione nella Sentenza n°33565 del 28/12/2018  ha definito che. E nulla la cartella di pagamento che non indica espressamente il nominativo del responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo, non essendo sufficiente che il titolo esecutivo contenga l’indicazione dell’ufficio o della struttura preposta a svolgere il procedimento necessario in ogni cartella di pagamento. In questo cosa specifico, si evince come ancora un volta delle imperfezioni della Agenzia delle Entrate possano dar luogo ad una debolezza nel redigere le Cartelle, debolezza  che può essere sfruttata a vantaggio del ricorrente, chiedendo quindi il totale annullamento del debito.

Questi sono solo alcuni dei numerosi errori e o vizi che maggiormente vengono riscontrati e che sono un valido strumento di contestazione e annullamento delle Cartelle esattoriali, ovvio che per poter strutturare un ricorso e far emergere eventuali vizi prodotti vi deve essere inizialmente da parte del professionista a cui si fa riferimento, una corretta fase di analisi e comprensione dei documenti ricevuti , delle tempistiche , di eventuali atti interruttivi o ostativi , delle notifiche, e di quale tra i tanti Enti richiede il debito, per poter giungere a quali siano le soluzioni e le strategie attuabili per annullare il debito ma ancor più importante tutelare il patrimonio che del cliente.

Da ultimo va sottolineato come vi siano spesso tempi molto ridotti per poter procedere ed impugnare quanto viene richiesto, nella fattispecie 30 giorni per le multe, 40 per i debiti Inps e Inail, 60 giorni in tutti gli altri casi.

Conflombardia con il nostro Team di avvocati resta a disposizione per chiarimenti. Scrivi a segreteria@conflombardia.com