Conflombardia: Regione Lombardia in Zona Arancione da Lunedi 12 Aprile, pensando d’ essere utili alle Partite iva dei settori.

(Fonte Regione Lombardia)

Altre Attività

Sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò

È confermata la sospensione di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente.

Attività agricole, di controllo faunistico, venatorie e di pesca

1° aprile il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha firmato l’Ordinanza n. 733 in merito ad attività agricole, di controllo faunistico e attività di caccia e pesca. Le disposizioni dell’Ordinanza n. 733 entrano in vigore dal 2 aprile 2021 per i periodi in cui la Regione Lombardia è classificata in zona rossa oppure in zona arancione. Ordinanza_733_del_1_Aprile_2021

Attività Agricole

È consentita l’attività lavorativa su superfici agricole, anche di limitate dimensioni, purché:- non siano adiacenti a prima o altra abitazione,

  • siano adibite alle produzioni per autoconsumo, anche personale e non commerciale,
  • il soggetto interessato attesti il possesso di tale superficie agricola produttiva e il rispetto dei precedenti requisiti attraverso una autodichiarazione, indicando il percorso più breve per raggiungere il sito.

Controllo della fauna selvatica e attività di caccia

Gli interventi di controllo della fauna selvatica devono svolgersi secondo le modalità elencate all’art.3 comma a) dell’Ordinanza n. 733. L’attività venatoria di selezione e l’attività di controllo della fauna selvatica sono limitate ai soli residenti anagraficamente in Lombardia ed esclusivamente all’interno dei confini amministrativi regionali.

Pesca

L’attività di pesca professionale è consentita in tutto il territorio della regione. Invece, l’attività di pesca sportiva e dilettantistica:- in zona arancio è consentita esclusivamente nel territorio della Provincia di residenza, domicilio o abitazione, anche presso centri privati di pesca, compresa la pesca subacquea e con l’uso di natante. in zona rossa è consentita esclusivamente nel territorio del comune di residenza, domicilio o abitazione, in forma individuale e con obbligo di fare rientro presso la propria abitazione entro la giornata.

Attività di mensa aziendale e catering continuativo

Attività di servizio sostitutivo di mensa aziendale e catering continuativo su base contrattuale da parte dei pubblici esercizi nel periodo di emergenza sanitaria da Covid19. Richiamata la Circolare del Ministero dell’Interno n. 15350 117 2 1 del 6 marzo 2021 qui allegata, considerata la tipologia di attività svolta dai pubblici esercizi, ai fini di semplificare le procedure amministrative in capo alle imprese, stante la contingente situazione emergenziale, nonché di fornire un orientamento univoco a tutti i comuni della Lombardia in merito a quanto in oggetto, si comunica che l’esercizio dell’attività di mensa o di catering continuativo da parte dei pubblici esercizi già titolati allo svolgimento di attività di somministrazione di alimenti e bevande può essere svolto, per tutto il periodo dell’emergenza sanitaria, a seguito solo di una preventiva comunicazione al Comune pertanto senza presentazione di un’ulteriore Scia, e senza necessità di integrazione dei codici Ateco. Con separata comunicazione, tale indicazione è già stata fornita ai Comuni ed ai Suap. Circolare del Ministero dell’Interno del 6 marzo 2021. circolare_dpcm_6_marzo_2021