Una breve presentazione dell’Ing. Fabio Manenti

L’Ing. Fabio Manenti è nato a Bergamo e si è laureato a pieni voti in Ingegneria Gestionale presso l’Università degli Studi di Bergamo. Ha raggiunto ottimi risultati nei numerosi corsi di specializzazione e di post-laurea in ambito International Business & Management, frequentando prestigiose Università e Istituti Internazionali tra cui il Diploma in “Ingenieria Informatica de gestiόn” presso l’Universidad de La Laguna in Spagna, il Master in International Business oltre ai Diplomi TOEIC e TOEFL presso la UC Berkeley e il Professional Master in Business Management presso la UC San Diego in California (USA), i Diplomi DELF 1er e 2eme degré presso l’Université de Montpellier III, l’Université de Provence Aix-Marseille I e l’Université de Perpignan in Francia e DAPLE all’Universidade de Lisboa in Portogallo. Ha inoltre conseguito un Master in Europrogettazione presso l’Università di Bologna organizzato da “Eurogiovani centro ricerche e studi europei”, con l’obiettivo di progettare bandi comunitari e supportare i progetti approvati sia nella fase di coordinamento che in quella di “dissemination”. Lingue conosciute: italiano, spagnolo, inglese, francese e portoghese.

L’Ing. Fabio Manenti è un professionista affermato in ambito Marketing internazionale, Commercio estero, Product & Project Management e Internazionalizzazione d’impresa, cresciuto inizialmente nel settore moda e design presso le aziende di famiglia Gabrielle e Mabo Group Spa, e successivamente nel settore automotive presso società prestigiose come le Fonderie Guido Glisenti Spa e il Gruppo Brembo Spa, nel settore impiantistico presso Matest srl e Argal srl e in ambito consulenza internazionale lavorando con Catalyst Marketing Inc. (USA) e Xtenzo Sales & Marketing B.V. (Olanda). Collabora inoltre da almeno 20 anni come manager e consulente direzionale presso importanti società, organizzazioni e cluster internazionali in vari settori merceologici.

Fabio è il fondatore di Demix International Consulting, Demix Innovation Lab, Demix International Business Academy, Demix International Professional Club e Demix Group e co-fondatore della cooperativa agricola Ecomo International (Africa), delle Associazioni multiculturali Carica! e I Due Mondi (America Latina), dello studio professionale associato WIC Group, dei progetti innovativi InnoWatch (Italia e Cina), AireaTech (Italia e Albania) e CORB (Francia e Israele), delle piattaforme web GogoTravel, AlpsPlatform, InnoShop, Demic, Demix Pro e Delizie dal Mondo, dei Clusters Riqualifica, Hybridvan, MEDCO (Medio Oriente) e IMC (Estremo Oriente) e del progetto internazionale accademico I-THEN.

Sappiamo che lei lavora anche con molte istituzioni pubbliche, di che cosa si occupa esattamente?

Mi occupo dell’affiancamento e sviluppo di start up e pmi innovative, reti d’impresa per l’internazionalizzazione e organizzazioni no profit, e sono accreditato come Consulente esperto di internazionalizzazione e come Fornitore di servizi di affiancamento ai percorsi di avvio e rilancio delle imprese presso Regione Lombardia (Progetti Linea 8 FRIM ”Start up e Re Start“, Start up per l’Expo, Manager di Rete, Lombardia Net Generation 2, Export Business Manager e Open Innovation), Unioncamere Lombardia e Promos Italia (Progetti LET – Lombardia Export Trade, Bando Internazionalizzazione, Passaporto per l’Export, Esperto di internazionalizzazione per il quinquennio 2018-2023, SIT – Sportello Impresa in Trasformazione, Specialista servizi di assistenza alle Start up e PMI innovative, alle Reti d’imprese e alle aziende del Settore Turistico, oltre che dei Voucher per l’internazionalizzazione e per lo Sviluppo d’Impresa), Finlombarda SpA (Progetti GATE – Give Ability to Export, RAID – Rete per l’Affiancamento alle Imprese in Difficoltà ed Esperto in valutazione di istruttorie tecniche e in valutazione tecnica di progetti), Unione ConfCommercio (Manager esperto in processi di internazionalizzazione) e Confindustria Servizi (Consulente esperto in Sviluppo Impresa e Internazionalizzazione).

Inoltre, sono un Tutor in servizi ausiliari di assistenza e di monitoraggio per il microcredito dell’Ente Nazionale per il Microcredito e di Banca d’Italia a Roma, un Senior Innovation Manager presso il Ministero dello Sviluppo Economico ed un Europrogettista accreditato presso l’EUPF (European Register of Euro-projects Designers and Managers) a Bruxelles ed Amsterdam. Da anni ricopro il ruolo di Project Manager nello sviluppo di progetti e attività internazionali in vari paesi del mondo: dall’Europa alle Americhe, dall’Africa all’Asia, in alcuni casi co-finanziati da fondi pubblici e/o privati.

E invece come opera in ambito formativo ed accademico?

Occasionalmente collaboro in qualità di docente e coach, oltre che coordinatore di tirocini aziendali, con Università e Società di formazione tra cui menziono gli Sportelli di Assistenza Specialistica e NIBI (Nuovo Istituto di Business Internazionale) della CCIAA di Milano, Bergamo Sviluppo e la CCIAA di Bergamo, Eupolis Lombardia (Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione) di Regione Lombardia, ALCE Impresa (Università degli Studi di Genova), Custodia, Maximus e la Fondazione ITS JobsAcademy, presso la quale sono stato anche Manager dei corsi accademici di International Marketing Management e Marketing, Sales and Export Management. Sono co-fondatore e direttore del progetto I-THEN (International Technical Higher Education Network), un progetto che ha come obiettivo principale la cooperazione tra Università e Istituti professionali europei ed extra UE, organizzazioni pubbliche e private internazionali per la creazione di una rete per lo sviluppo congiunto di programmi ed attività internazionali di alternanza scuola e lavoro, finanziato dal programma comunitario Erasmus +. Sono partner del progetto Be-Readi Alps (Business Economic Renewal to Enhance strAtegic Development and Innovation in Alpine Space), che intende contribuire alla valorizzazione del tessuto innovativo e digitale dello spazio alpino, progettando e sperimentando iniziative per sviluppare un Alpine living lab che stimoli le PMI tradizionali a lanciare una “seconda vita”, attraverso la creazione di catene del valore estese a livello interregionale, ed è stato finanziato nell’ambito del programma comunitario Interreg Alpine Space. Di recente sto inoltre sviluppando DIBA (Demix International Business Academy), una accademia online che vuole promuovere la formazione professionale ed il coaching in ambito marketing e commerciale rivolti ad aziende, enti, partite IVA, manager e professionisti sia del B2B che del B2C.

Di che cosa si occuperà in Conflombardia?

Ringrazio Conflombardia per avermi conferito l’incarico di Direttore Sviluppo Economico, Export e Internazionalizzazione, Innovazione, Ricerca e Università, nell’ambito del quale manterrò anche Rapporti Istituzionali con Enti pubblici e pubblico / privati nazionali ed internazionali, tra cui menziono, come esempio, Unioncamere e il Sistema Camerale italiano ed estero, le Regioni, i Ministeri, il Parlamento e la Commissione Europee, l’ICE, Promos e Sace Simest, Agenzie per la cooperazione internazionale e Università sia italiane che estere, ecc. Sono inoltre a disposizione delle società associate per supportarle nella gestione e sviluppo di progetti innovativi nazionali ed internazionali, anche in forma aggregata, ricercando partner sia operativi che di capitale, nella promozione internazionale dei loro prodotti e servizi, oltre che in attività di lobbying e di europrogettazione con le istituzioni, per la raccolta di informazioni e normative utili, per la proposta di soluzioni migliorative e per il reperimento di fondi pubblici per la realizzazione dei progetti sviluppati, partendo dal Recovery Plan.

La redazione di Conflombardia ringrazia l’ingegnere Fabio Manenti.