Conflombardia per la stagione estiva 2021 vuole ricordare a tutte le Partite iva della Lombardia, l’attenzione sull’utilizzo consentito della somministrazione del personale attraverso agenzia interinali site negli  Stati appartenenti alla comunità europea. Utilizzo è consentito quando l’agenzia rispetta alcune condizioni.

Ispettorato del Lavoro

Con riferimento alla sentenza della Corte di Giustizia Ue, con sentenza Cgue 784/19 Team power Europe, depositata il 3 giugno u.s., è intervenuta sul complesso tema della tutela sociale da garantire a lavoratori somministrati nell’ambito di un distacco transnazionale, ha inviato una  lettera per chiarire alcuni aspetti.

Il caso

Il caso concreto vedeva opposte un’agenzia interinale stabilita in Bulgaria e l’Agenzia delle entrate dello stesso Paese, istituzione competente al rilascio di certificati A1). Quest’ultima aveva rifiutato il rilascio dei certificati in parola per lavoratori assunti in Bulgaria ed immediatamente distaccati presso un’impresa utilizzatrice stabilita in Germania sulla scorta di alcune considerazioni ed in particolare del fatto che l’impresa fornitrice non esercitasse nessuna attività di somministrazione in Bulgaria e tutto il suo fatturato dipendesse dall’effettuazione del servizio di somministrazione in altri Paesi Ue.

Il giudice

Il giudice amministrativo bulgaro, adito dall’agenzia interinale che si opponeva al provvedimento di diniego al rilascio del certificato, ha interessato la Cgue, richiesta di acclarare la seguente questione pregiudiziale: se, in riferimento alle agenzie di somministrazione, le regole euro unitarie sul distacco  che prevedono per le imprese che esercitino attività abituale nello Stato in cui sono stabilite la possibilità di inviare lavoratori ad aziende utilizzatrici stabilite in Stati membri diversi, senza che ciò comporti la necessaria iscrizione dei lavoratori in parola al sistema previdenziale dello Stato membro di destinazione  vadano interpretate nel senso che l’agenzia debba svolgere attività di somministrazione nello Stato di stabilimento e non mere attività relative
alla gestione dei rapporti di lavoro.

Parere espresso dall’Ispettorato del Lavoro

Alleghiamo copia della lettera dell’ Ispettorato del Lavoro dove vengono precisate alcuni requisiti per ottemperare e rispettare la Norma. Oggetto Corte di Giustizia UE sentenza CGUE 78419.