Festa dei lavoratori: l’impegno sociale da parte delle imprese come promessa per il futuro

“Il mondo è sempre stato diviso in due parti: operai e imprenditori. In realtà questa divisione non esiste e il lavoro è uno, quello al servizio della comunità. Nel prossimo futuro è necessario eliminare ogni schieramento, e creare complemento tra quelle che ad oggi vengono ancora percepite come due parti distinte. Il termine lavoratore indica qualsiasi posizione che abbia a che fare con l’usare il proprio tempo per mettersi al servizio della comunità e degli altri. Può essere dipendente, indipendente o volontario, ma quando si tratta di lavoro il lavoro è di tutti e per tutti. Il lavoro è impegno verso un obiettivo comune, non contrapposizione, men che meno opposizione” afferma Enrico Bombelli, Segretario Generale di Conflombardia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: