Unioncamere Lombardia. Bando Credito Futuro 2022. Finanziamento a fondo perduto per l’abbattimento tassi per favorire operazioni di investimento delle Micro, Piccole e medie imprese lombarde.

Il contributo è relativo all’abbattimento del tasso di interesse applicato ai finanziamenti di istituti di credito (banche) e/o Confidi, per operazioni di investimento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Bando Credito Futuro 2022 Lombardia Finanziamenti agevolati fino a 150.000 Euro per gli investimenti delle Micro, Piccole e medie imprese lombarde.

Chi sono i beneficiari dell’agevolazione?

Sono beneficiarie del bando le Micro, Piccole e Medie Imprese in possesso dei seguenti requisiti:

  1. a) essere Micro, Piccola o Media Impresa;
  2. b) essere iscritta e attiva al Registro Imprese e avere la sede operativa oggetto dell’intervento in una delle provincie lombarde che finanziano il bando (Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova, Milano Monza Brianza Lodi).

Quali sono le agevolazioni previste?

Finanziamenti a tasso agevolato.

Le risorse complessivamente stanziate dalle singole Camere di Commercio ammontano a € 735.000,00.

Il contratto di finanziamento agevolabile con data di stipula a partire dal 25/05/2022 deve avere le seguenti caratteristiche per entrambe le misure:

Valore minimo agevolabile         € 10.000,00

Valore massimo agevolabile      € 150.000,00

Tasso massimo agevolabile        TAEG 3%

Durata minima e massima del finanziamento limite agevolabile da 12 a 72 mesi di cui max 24 mesi di pre-ammortamento

Contributo massimo erogabile  10.000,00 + eventuali € 1.000,00 in caso di garanzia di un Confidi

Data contratto finanziamento a partire dal 25/05/2022

Qual’è la scadenza prevista per la presentazione delle domande di contributo?

Le domande possono essere presentate dalle ore 11.00 del 25 maggio 2022 fino alle ore 17.00 del giorno 30 novembre 2022 (salvo esaurimento anticipato delle risorse).

Quali sono i progetti finanziabili?

Possono beneficiare del contributo in conto abbattimento tassi di interesse le imprese che stipulino un contratto di finanziamento con un istituto di credito (banche) e/o con un Confidi iscritto nell’elenco indicato nel bando, per operazioni di investimento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

I beni devono essere nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni strumentali” ovvero spese classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale, nonché a software e tecnologie digitali. Non sono in ogni caso ammissibili le spese relative a terreni e fabbricati, a beni usati o rigenerati, nonché riferibili a “immobilizzazioni in corso e acconti”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: