Aggiornamento Dati IV Trimestre 2023 sulle Esportazioni delle Regioni Italiane

11 Apr, 2024

Una revisione metodologica dei dati doganali offre una visione più precisa delle esportazioni regionali nel quarto trimestre del 2023.

A seguito di innovazioni nelle procedure di invio dei dati doganali extra-UE, si sono riscontrati problemi nell’allocazione corretta delle vendite all’estero secondo la provincia di provenienza della merce nel quarto trimestre del 2023. Tuttavia, grazie all’adozione di soluzioni metodologiche appropriate, la qualità dei dati territoriali è stata migliorata, con un impatto limitato sui valori e le variazioni precedentemente diffusi.

Crescita Congiunturale

Il quarto trimestre del 2023 ha visto una forte crescita delle esportazioni nel Centro (+8,1%), seguita da aumenti più contenuti nel Sud e nelle Isole (+3,5%) e nel Nord-ovest (+2,1%), mentre si è registrata una lieve flessione nel Nord-est (-0,7%).

Andamento Annuale

Nel complesso del 2023, l’export nazionale in valore rimane stazionario, riflettendo dinamiche territoriali divergenti. Il Sud evidenzia un significativo aumento delle esportazioni (+16,9%), mentre si osservano flessioni nel Nord-est (-0,8%) e nel Centro (-3,1%), e una netta contrazione nelle Isole (-19,2%).

Performance Regionale

Le regioni più dinamiche nell’export nel 2023 includono la Campania, la Calabria, il Molise, l’Abruzzo, il Piemonte, la Basilicata e la Toscana, mentre la Sardegna, la Valle d’Aosta, la Sicilia, il Friuli-Venezia Giulia, le Marche e il Lazio registrano flessioni significative.

Contributi Settoriali

L’aumento delle esportazioni di articoli farmaceutici, autoveicoli e macchinari fornisce un impulso positivo alle vendite nazionali sui mercati esteri, mentre la contrazione delle vendite di prodotti petroliferi e di articoli farmaceutici contribuisce a frenare l’export.

Analisi Provinciale

Nel 2023, le province che maggiormente contribuiscono alle vendite sui mercati esteri sono Napoli, Torino, Milano e Siena, mentre Siracusa, Ascoli Piceno, Cagliari, Brescia e Roma hanno contributi negativi.

Commento Finale

Il Centro e il Nord-ovest emergono come le ripartizioni che maggiormente sostengono la crescita dell’export nazionale nel quarto trimestre del 2023, mentre si osserva una performance negativa nel Nord-est. La stazionarietà dell’export in valore nel 2023 riflette dinamiche territoriali divergenti, con un forte aumento nel Sud e una contrazione nelle Isole.

Fonte Dati Istat

Articoli recenti