Crescita Modesta ma Costante: Analisi delle Vendite al Dettaglio di Febbraio 2024

11 Apr, 2024

Un’occhiata al panorama delle vendite al dettaglio evidenzia una leggera crescita in valore e volume, trainata principalmente dai settori alimentari e non alimentari.

Crescita Congiunturale

Le vendite al dettaglio, nel mese di febbraio 2024, segnano un modesto incremento dello 0,1% sia in valore che in volume. Tale aumento è attribuibile principalmente alle vendite di beni alimentari (+0,1%) e non alimentari (+0,2%).

Analisi Trimestrale

Sebbene si registri un aumento in valore (+0,1%) nel trimestre dicembre 2023 – febbraio 2024, si osserva una leggera contrazione in volume (-0,3%). Le vendite di beni alimentari rimangono stabili in valore ma subiscono una diminuzione significativa in volume (-0,7%), mentre i beni non alimentari registrano un incremento in valore (+0,2%) e un modesto calo in volume (-0,1%).

Tendenza Generale

Su base annua, le vendite al dettaglio mostrano una crescita del 2,4% in valore e dello 0,3% in volume. Entrambi i settori, alimentari e non alimentari, contribuiscono a questa tendenza positiva, con un aumento rispettivamente del 3,9% e del 1,1% in valore.

Variazioni Settoriali

Tra i beni non alimentari, si osservano variazioni eterogenee, con una crescita evidente nei Prodotti di profumeria e cura della persona (+7,7%) e un calo nelle Dotazioni per l’informatica, telecomunicazioni e telefonia (-1,8%).

Analisi Distributiva

Rispetto all’anno precedente, si nota una crescita del valore delle vendite per la grande distribuzione (+4,0%) e le imprese su piccole superfici (+1,0%), mentre il commercio elettronico registra una lieve contrazione (-0,5%).

Conclusioni

In sintesi, febbraio 2024 testimonia una crescita costante delle vendite al dettaglio, con entrambi i settori merceologici che contribuiscono in modo significativo. Sebbene la crescita sia modesta, è un segno positivo per l’economia, specialmente considerando il ritorno alla crescita del volume delle vendite dopo un periodo di contrazione.

Fonte Dati Istat

Articoli recenti